“A pelle scoperta” di Francesca Piovesan – #perunalira #14
4485
post-template-default,single,single-post,postid-4485,single-format-standard,bridge-core-2.4.7,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-23.5,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.1,vc_responsive

“A pelle scoperta” di Francesca Piovesan – #perunalira #14

Nel treno de Lo scompartimento, un racconto incluso nella raccolta Cattedrale di Raymond Carver, c’è un uomo che si rivede dentro i volti e le chiacchiere dei passeggeri. La famiglia, l’amicizia, il lavoro: tutto viene ricreato come dentro un laboratorio. C’è un mondo di dettagli e di piccole cose che sembra esplodere da un momento all’altro e invece non esplode mai. Questo è il mondo narrativo che compone l’esordio di Francesca Piovesan, una raccolta di racconti dal titolo A pelle scoperta, pubblicata da Arkadia editore per la collana SideKar. Si tratta di 15 racconti che cominciano con un esergo rivelatore: Alle piccole cose.  Le cose piccole che nella penna della Piovesan diventano le cose grandi anzi grandissime della nostra vita, sono lega che forgia questi racconti. Le storie sono tutte diverse, eppure appartengono evidentemente allo stesso sguardo. Uno sguardo basso ma non cupo; sempre in attesa che qualcosa avvenga pur sapendo che non avverrà. Appunto, una cosa piccola che sta per esplodere ma che invece la scrittrice decide di disinnescare.

CONTINUA QUI

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi