“Mezza luce mezzo buio, quasi adulti” di Carlo Bertocchi
4724
post-template-default,single,single-post,postid-4724,single-format-standard,bridge-core-2.4.7,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-23.5,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.1,vc_responsive

“Mezza luce mezzo buio, quasi adulti” di Carlo Bertocchi

I protagonisti dell’esordio Mezza luce mezzo buio, quasi adulti di Carlo Bertocchi sono, come racconta il titolo, quasi adulti. Dentro quel quasi c’è tutta l’importanza del romanzo (che consiglio di leggere subito). C’è l’estate torrida e ci sono gli anni Ottanta. C’è la giovinezza, la paura di crescere, la voglia di diventare adulti, le lentiggini, c’è il primo amore, la musica dei Clash, la provincia meccanica, lo scazzo, l’entusiasmo, le all star rosse, i campi di mais, lo scooter. Ma c’è ancora tanto altro. E poi, soprattutto, c’è Bert.

CONTINUA QUI

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi