EVERYTHING STARTS NOW. (Newsletter #2)

By alessandra 6 Gennaio 2016

Questa è la mia seconda newsletter, quella che ho inviato a dicembre. La pubblico in attesa della prossima che arriva l’11 gennaio ovvero lunedì prossimo. Vi iscrivete?

Di cosa ho scritto: Miranda July, Goliarda Sapienza, personaggi secondari, zucchine bianche, scrittura autobiografica, corso di cucina, consigli di lettura, percorsi di scrittura, libri e letture natalizie

Questa donna è Miranda July. Miranda July è un’artista, musicista, perfomer, scrittrice, regista, storyteller. Tutto quello che crea ha a che fare con le parole. Una paroliera. Un meraviglioso pallottoliere vivente. A lei mi sento legata. Anche se non ci conosciamo, e non credo succederà mai. Ma a volte, per me, è come se. Come se raccontassimo la stessa storia. Ognuna di noi a modo suo, nella propria vita. Combinando le lettere esatte del proprio pallottoliere.

Miranda July, ci tenevo a presentarvela. La considero una delle mie amiche immaginarie che mi tiene compagnia mentre lavoro (e scrivo). Tutti abbiamo amici immaginari. È fondamentale averne un paio, soprattutto se lavori per ore in una stanza davanti a un pc senza parlare o vedere nessuno. (A proposito, quali sono i vostri amici immaginari?) I miei sono proprio come quelli dei bimbi. Solo che questi esistono. A volte sono morti. A volte no. Miranda July per fortuna vive, e scrive insieme a noi. E ogni cosa che crea è imperfetta. E per questo non sbaglia mai. E per questo la trovo attraente. La mia amica immaginaria Miranda July non ha manie di perfezionismo. Non fa della sua arte un paradigma. Non vuole fare scuola e nemmeno facili proseliti. Crede, come me, nella narrazione solo quando essa si traduce in comunicazione. Fa quello che sa fare e quello che sa fare le piace. In questo articolo, Miranda July racconta la sua storia (che sintetizzo e consiglio di leggere per intero).

“EVERYTHING STARTS NOW.”

  1. Per prima cosa la disciplina. La narrazione è disciplina. Quando si inventa, crea, un progetto si inizia una vera e propria relazione con questo. Per cui ci vogliono: pazienza, amore, consapevolezza, cura quotidiana, zero ansia e la giusta leggerezza che consente ai legami di crescere con libertà.

  2. Ogni cosa comincia adesso. Ha ragione Miranda July. Bisogna sentirsi letteralmente la prima persona che sta scrivendo un libro, un film, un racconto, un testo, un post nel proprio blog. Che sta inventando una collezione di moda. Una sedia. La prima persona al mondo che lo fa. Chi si confronta troppo con altri esempi smette di vedersi come esempio. Smette di percepirsi come outsider e come principiante. Smette di creare. Inizia a vedersi come un numero dentro un elenco.

  3. Confrontarsi con il mondo esterno e interiore. In apparenza contraddice il punto due. Non è apparenza. La contraddizione consapevole è un motore intelligente per chi crea. Alimentare esperienze per alimentare l’osservazione per alimentare l’immaginazione. Non fermarsi al proprio sguardo, cercare quello di altre persone, simili e non, sconosciute soprattutto. Sentirsi liberi e libere, donare.

REMINDERS

(Ovvero: le cose del mese di novembre che mi sembrano interessanti)

  • Sono stata ospite del “Cantiere di scrittura” di Gessica Franco Carlevero. Ho raccontato come scrivere di se stessi in cinque punti. Gli stessi punti con cui ho cucito su misura un percorso, adatto a chi ama leggere e scrivere, che si chiama “Una storia tutta per sé”. Ci tengo molto e presto lo replicherò a Bari. Per prenotare il vostro posto o farmi qualsiasi domanda in merito, non esitate a contattarmi: info@alessandraminervini.info
  • Ho scritto il mio primo e ultimo #Guestbook. La stanza degli ospiti del mio blog. Un luogo dove tutti possono consigliare un libro. Io ho consigliato “L’arte della gioia” perché Goliarda Sapienza è un’altra mia amica immaginaria, e i suoi libri sono amuleti. Qual è il vostro consiglio di lettura? Me lo mandate?

La prossima newsletter arriva l’11 gennaio. Temi caldi, nonostante il periodo, tra cui: a cosa serve seguire un percorso di scrittura (con me) e cosa avviene dopo averlo seguito.
Vi aspetto.
Intanto, grazie (a chi si è iscritto e non si è cancellato) e a presto ( a tutti gli iscritti e a quelli che vorrete far iscrivere).

alessandra

Empty comment list

Leave a Comment

Iscriviti alla newsletter!

Iscriviti alla mia newsletter per ricevere aggiornamenti, inviti ad eventi e notizie sui corsi di scrittura.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi