. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

ALL YOU CAN READ – Schede di lettura in promozione

ALL YOU CAN READ – Valutazione manoscritti in offerta per un mese

La scheda di valutazione è uno strumento che fornisco agli autori con i seguenti obiettivi:

1. analisi approfondita del manoscritto (storia, trama, mondo narrativo, personaggi)

2. analisi critica dello stile, della voce, della lingua dell’autrice

3. giudizio accurato sulle questioni strutturali del romanzo

4. giudizio schietto e indipendente sulle eventuali modifiche da effettuare

5. indicazioni specifiche sulla collocazione editoriale del romanzo: case editrici, agenti, self publishing

La scheda non comprende servizio di correzione bozze ed editing, servizi di promozione o di agenzia, stesura della sinossi o tutoraggio face to face. Sono servizi con costi a parte. La scheda è composta da un minimo di due a un massimo di quattro cartelle dattiloscritte.

Questo lavoro normalmente costa tra gli 80 e i 200 euro a seconda del manoscritto, della complessità di lettura e della profondità dell’analisi.

#allyoucanread è una promozione con la quale la scheda di valutazione costa molto meno ma solo se il manoscritto viene inviato alla mia casella di posta elettronica nel seguente periodo: dal 20 dicembre 2017 al 20 gennaio 2018. L’offerta è valida anche per case editrici, agenzie letterarie e liberi professionisti editoriali (con un massimo di 3 manoscritti a testa).

I costi sono i seguenti:

  • 40 euro per un manoscritto (romanzo o racconti) entro le 120.000 battute (spazi inclusi)
  • 50 euro per un manoscritto (romanzo o racconti) da 121.000 battute a 280.000
  • 60 euro per un manoscritto (romanzo o racconti) da 281.000 battute in poi
  • Se non si fornisce il manoscritto stampato e spedito il prezzo della scheda avrà una maggiorazione tra i 5.00 e 8.00 euro
percorsi-su-misura-writing-coach

Newsletter-reloaded-ritorni-promozioni-regali-nuove-idee-e-limoni

“È una legge dura, ma purtroppo se non si fa così non si riescono a mettere due paginette di seguito. Questo è il mestiere dello scrittore: rubare il tempo a tutto, al lavoro per guadagnarsi il pane, alle ore di gioia in più con gli amici che ti tentano – è comprensibile – terribilmente. La sera tardi affronto l’impossibilità di continuare. C’è anche questo: lo scrivere ha necessità biologiche e fisiche inderogabili.” 

La mia parte di gioia, Goliarda Sapienza

La newsletter è tornata e anche i laboratori, i corsi, i regali, le promozioni, i limoni.

CONTINUA QUI

Dal 1 agosto al 4 settembre – Writing coach in promozione

A partire dal 1 agosto fino al 4 settembre, i percorsi di WRITING COACH sono in promozione.

Cosa significa? Che se prenoti un percorso entro il 4 settembre se prima ti costava un milione di euro adesso costa la metà.

Per saperne di più scrivimi: info@alessandraminervini.info

Per sapere di cosa di tratta, leggimi qui

oppure qui

.

Come ottenere un percorso di scrittura personalizzato

In questi mesi mi hanno scritto alcune persone interessate al “Percorso su misura”. Incuriosite dal progetto, mi hanno chiesto, queste persone, che cos’è. Man mano che rispondevo, mi sono resa conto che le mie risposte non sono sufficienti a colmare la domanda che tutti vorrebbero farmi ma nessuno osa: perché dovrei iniziare un percorso su misura proprio con te? Perché dovrei affidare la mia storia proprio a te?

Anche a questo dubbio ci sarebbe una risposta sul mio sito. Ad esempio perché l’ho già fatto con altri autori, e nessuno si è lamentato. (O se l’hanno fatto avranno pure le loro ragioni che hanno la stessa importanza delle mie).

Ma, io che amo la sintesi, ho pensato che il modo migliore per scoprire perché intraprendere un percorso personalizzato di scrittura con me è provarlo. (Come diceva quello: provare per credere? Una roba del genere).

Ecco, allora ho pensato a questo piccolo concorso, contest, chiamata alle armi. Una partita doppia. Per partecipare basta seguire questi passaggi, essere iscritti alla mia newsletter, e avere una storia pronta per essere raccontata. In palio, un percorso su misura gratuito.

Come partecipare

  1. Possono partecipare solo persone che, in data 10  marzo 2016, risultano iscritte alla mia newsletter;
  2. Possono partecipare testi di fiction (racconti, romanzi) e non sono ammessi saggi e poesie;
  3. Possono partecipare testi che non superino le 10.000 battute spazi inclusi.
  4. I partecipanti possono tenere bene a mente il mio breve galateo per aspiranti scrittori.

Modalità di invio 

  1. I testi vanno inviati dal 10 marzo fino al 20 marzo al mio indirizzo di posta: info@alessandraminervini.info
  2. L’oggetto della mail è bene che sia chiaro: PERCORSO SU MISURA . Una roba del genere.
  3. Sarebbe cosa buona e giusta anche presentarsi un minimo nella mail, dire chi si è, come si è scoperto il contest, insomma un minimo di accomodante formalità.
  4. Tutti i testi devono essere inviati in formato odt oppure word. Non pdf.
  5. Nei testi è bene ribadire il nome dell’autore e il titolo dell’opera.

Selezione

  1. Non è prevista una selezione vera e propria, classica. Non c’è una giuria. Ci sono io e non mi sembra elegante, in questo contesto, fare anche da giudice. Per cui la selezione avviene nel modo più semplice possibile.
  2. Tutti i testi inviati, seguendo le direttive indicate,potranno ottenere un percorso su misura.

Come funziona il Percorso su Misura

  1. Svolgerò il mio lavoro solo sui testi inviati. Non vale aggiungere poi altri testi, una volta che si è stati selezionati.
  2. Il lavoro consiste in una piccola simulazione di quello che è in realtà il percorso su misura che compio con i miei autori.
  3. Dopo una approfondita lettura del testo, analizzeremo insieme punti di forza e di debolezza della scrittura (quindi non tanto osservazioni sulla trama etc ma sul punto di vista, sul modo di vedere il mondo narrato).
  4. Vi invierò una breve scheda di scrittura in cui ci saranno consigli e rimedi per rendere la storia più giusta, quando per più giusta intendo più vicina alle vostre intenzioni narrative e alle aspettative di ipotetici lettori.

Non vi resta che diffondere questa opportunità. Oppure coglierla. O tutte e due.

Vi aspetto!

(Il 7 marzo torna la mia newsletter, vi siete iscritti? Non è difficile, basta cliccare qui)

Breve ma dettagliato galateo per inviare manoscritti

Mi piacerebbe che, quando mi si contatta, si tenga conto di questo breve e dettagliato galateo dedicato a chi desidera pubblicare il proprio lavoro e desidera farlo attraverso il mio (lavoro).

Questo galateo è rivolto a tutti, non è ristretto alla cerchia degli esordienti o aspiranti tali. Mi rivolgo a tutte le persone, senza distinzione, che mi chiedono: mi pubblichi?

  1. Non sono una casa editrice. Per cui non pubblico nessuno. Quello che faccio, scoprire talenti letterari, lo faccio attraverso canali pubblici che tutti possono leggere e controllare cercando su internet o, semplicemente, leggendo questo sito. Sarebbe dunque auspicabile che chi si rivolge a me, conoscente o meno, si renda conto della mia attività. Che, ripeto, è tutta riscontrabile in rete e, per la maggior parte, guarda caso, proprio su questo sito. Per cui, la domanda esatta da rivolgermi non posso certo preimpostarla. Ma vi consiglio di pensarci bene.
  2. Non pretendo che si legga e si studi la mia attività a memoria ma anche solo mostrare, ogni tanto, un minimo di interesse per quello che scrivo e pubblico, per i corsi che mi coinvolgono, per i libri che curo, agevolerebbe la mia disponibilità.
  3. Non serve scrivermi in continuazione per chiedermi: hai letto? Io non sono tenuta per legge a leggere quello che ricevo. Se lo faccio è perché qualcuno mi paga, dato che è il mio lavoro (cfr. Vedere Mio Sito) oppure perché ritengo di mio interesse uno scrittore o un inedito e lo leggo, attenzione #scoop, perché mi va. Quando lo Stato mi stipendierà per leggere, cose pregevoli ma numericamente eccessive per un essere umano, tutto e subito, allora io lo farò.
  4. Non sono cattiva. Mi insegnano così.  Ho poche regole. Una si chiama: “Non fare all’altro ciò che non vorresti fare a te”.  In questo caso, e ne ho le prove, io, a costo di sembrare stupida, non scrivo, telefono, chatto con affermati autori, editor ed editori che, attraverso il mio lavoro (cfr Vd Mio Sito), conosco, frequento, e sento – magari ogni giorno – ma non per propormi. Ho anche io un manoscritto. Ma lo conoscono in pochi. Si contano sulle dita di una mano. Quella che vorrei stringere quando li incontro.
  5. Quindi come si fa?  Si fa come fa la minoranza silenziosa che mi scrive, spesso, per chiedermi una valutazione, una scheda, un editing, un aiuto e precisa che si tratta di un lavoro. Il mio, il vostro.

Grazie, sempre.  Con amore, music for free.

(Per)Corsi su Misura

L’IDEA
Se hai un romanzo che non riesci a finire, una storia che non riesci a raccontare o un’idea  creativa che non riesci a sviluppare, possiamo lavorarci insieme progettando un percorso individuale. Questo percorso è fatto di letture, scritture ma soprattutto è un modo per stimolare la creatività. Una fonte di energia inesauribile e rinnovabile.

A CHI SI RIVOLGE
A tutte le persone che hanno un’idea per una storia ma questa storia non riesce a venire a galla. A volte urta i nervi, devasta la serenità; altre volte è la principale motivazione per sorridere guardandosi allo specchio.  Lavoro con chi scrive ed è alle prime armi; con chi scrive da tempo ma senza alcuna soddisfazione personale e pubblica;  con chi non ha mai provato a far leggere la propria storia a nessuno per paura di essere giudicato. Nel percorso su misura non succede. Tranquilli.

COME SI STRUTTURA UN PERCORSO SU MISURA

Si scrive. Ma prima ci si conosce. Per cominciare è utile mandarmi una mail con una proposta o una piccola bozza del progetto di scrittura a cui stai lavorando. Se tra noi scatta quella cosa lì, ovvero l’empatia per la tua storia allora possiamo iniziare a concordare un percorso di scrittura. Una volta stabilito che ci piacciamo, possiamo programmare una serie di appuntamenti, dal vivo o su skype o per email, in cui fare a pezzetti la tua storia. Ogni pezzetto sarà lo spunto per lavorare su un aspetto dello scrivere in generale e in particolare. Ad esempio, l’incipit è un pezzetto e noi ci lavoriamo fino a renderlo perfetto che vuol dire adatto a quello che vuoi raccontare.

COSA  SI FA IN UN PERCORSO SU MISURA

Ci saranno esercitazioni pratiche e brevi lezioni teoriche sulle tecniche della narrazione. In questo percorso il mio ruolo è seguire ogni passo che la tua storia ha bisogno di compiere. A seconda del tipo di narrazione posso fornire una scheda di valutazione (dove evidenzierò i wow e gli aspetti problematici della storia); dopodiché si riparte da zero come se io non avessi letto niente e tu non avessi scritto e insieme risolviamo e risolleviamo le sorti della tua storia.

QUALI OBIETTIVI RAGGIUNGO

Consapevolezza e disciplina narrative. Capacità di mettere in ordine alcuni aspetti del proprio talento.  Una nuova lista di libri bellissimi da leggere. La fine della tua storia. Che in questo caso è solo l’inizio.

COME FACCIO A  FIDARMI DI TE

Come fai a sapere che un libro ti piacerà prima di iniziare a leggerlo?

am

come mi è venuto in mente di farmi il sito invece della barca

Non mi piace molto la parola sito. Mi sembra un sinonimo non riconosciuto di salma o di mausoleo. Preferisco web o rete. La prima rinfresca, la seconda espressione fa calore. Una commistione che mi assomiglia molto. Riesco a essere gelida e calorosa nello stesso sguardo.
È così che ho immaginato di iniziare a lavorare per questo spazio. Avendo bene in mente una rete, che partendo dalla vita e dall’esperienza, si è poi codificata nelle pagine che avete appena letto o state per leggere. Queste pagine raccontano quello che ho fatto, quello che voglio fare e quello che farò. Sono pagine senza tempo presente. Al presente ci penserà il blog. Che si intitola #unastoriatuttapersé. Sarà questo il salone delle feste, la piscina raso terra, il menù gourmant. Il posto dove voglio raccogliere le storie. A partire da oggi.
Andiamo per ordine. Funziona più o meno così.
#unastoriatuttapersé, è una specie di casa di scrittura, un ibrido che non esiste e che nasce dalle mie ossessive competenze: editing e creative writing.
Nel blog  racconterò alcuni libri che mi hanno fatto impazzire come la mayonese quando ci sono troppe uova. Ci sarà spazio anche per i libri degli amici che saranno appositamente evidenziati in giallo: “questo libro è di un mio amico/ mia amica” come è giusto che sia.

Ci saranno le mie storie, racconti, brevi reportage e soprattutto ci saranno le storie dei miei corsisti. E infatti. Chi ha partecipato a un mio laboratorio può, se vuole, spedirmi un racconto (creato durante il corso o meno) e io sarò lieta di renderlo pubblico perché se ho un’arma questa è a doppio taglio, ed è una fiducia estrema nelle storie di chi seguo anche a discapito delle mie.

Altre rubriche presenti nel blog:
#cicchetti, un sorso nudo e crudo di alcuni autori che amo molto
#guestbook, un libro consigliato da un mio amico o una mia amica
#abuso di parole, un dizionario riscritto da me su alcuni termini oggi violentati
#scrittorinvisibili, ironici ritratti inventati di scrittori che non incontrerete mai (forse)

– Quindi sei una blogger?

– No.

am

Iscriviti alla newsletter!

Iscriviti alla mia newsletter per ricevere aggiornamenti, inviti ad eventi e notizie sui corsi di scrittura.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi