. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

“Scrivere storie fantastiche” alla Libreria Nuova Macelleria Patella di Altamura

SCRIVERE STORIE FANTASTICHE
Laboratorio sul racconto a cura di Alessandra Minervini

“Anche quando si scrive narrativa fantastica, la base giusta da cui partire è la realtà. Una cosa è fantastica perché è tanto reale e tanto reale da essere fantastica.”
{Flannery O’Connor}

• DURATA e FREQUENZA
3 incontri:
– sabato 29 settembre dalle ore 14.30 alle 19.30
– sabato 6 ottobre dalle ore 14.30 alle 19.30
– domenica 14 ottobre dalle ore 10.30 – 13.30 alle 14.30 – 17.30

• IL CORSO
Il fantastico è una prospettiva d’autore, la visione che plasma la materia narrata. Scrivere storie fantastiche significa essere in grado di muoversi in uno spazio limitato; saper raccontare una storia nel modo più preciso possibile; riuscire ad attrarre il lettore in poche righe.
In un racconto fantastico, l’abilità sta nel vedere relazioni là dove non ci sono.

Un racconto è una storia fatta di tempi rapidi e precisi; con un numero limitato di parole e di conseguenti immagini; con pochi personaggi ma indimenticabili.
Imparare a scrivere un racconto breve significa poter allenare la creatività, indirizzare il talento, liberare e poi arginare la fantasticazione per scoprire cosa ci piace scrivere ed essere.
Questo corso è pensato per chi si approccia alla scrittura non con una vera teoria ma con una attenzione al “gesto spontaneo” dell’essere creativi.

Il laboratorio si svolgerà alternando letture, teorie e tecniche narrative con una parte pratica di osservazione e creatività, di scrittura e di invenzione di storie brevi. Sempre in un’atmosfera di confronto collettivo.

Al termine del laboratorio gli iscritti, guidati dalla docente, produrranno un racconto fantastico di massimo due cartelle (max 3600 caratteri spazi inclusi).

• NUMERO DI ISCRITTI
Il laboratorio è rivolto a un minimo di 5 iscritti e un massimo di 12.

• TEMI DEL CORSO
Nel corso saranno affrontati i seguenti macro argomenti:
1. Il senso del narrare (i temi, le motivazioni per cui nasce una storia);
2. La struttura narrativa (incipit, trama, titolo, finale);
3. Il dettaglio fantastico (come si struttura e come entra in relazione con gli altri elementi della storia);
4. La riscrittura (editing)

• MODALITÀ DI ISCRIZIONE E COSTI
Per iscriversi o ricevere informazioni inviare una mail a libreria.nuovamacelleria@gmail.com o telefonare al 3470012007.
Il costo dell’intero laboratorio è di 150 euro. Per gli iscritti entro il 31 agosto 2018 il costo sarà di 125 euro.

Verrà fornita una bibliografia di riferimento (da leggere prima dell’inizio del laboratorio) a tutti gli iscritti, dopo la conferma dell’iscrizione.

Ricomincia “Scrivere i sentimenti” – Il corso Classify della Scuola Holden

Lo dico nel trailer (eccolo qui) e lo ripeto anche adesso: Scrivere i sentimenti è un percorso di scrittura e lettura la cui trama principale è l’amore. Gli obiettivi sono due: difendersi da se stessi come narratori e imparare a evitare le trappole in cui è molto facile cadere, quando si scrivono racconti sentimentali.
Leggeremo per capire come si possa scrivere d’amore senza sentimentalismi e stereotipi; e scriveremo per mettere in pratica quel che abbiamo scoperto.
Gli strumenti principali del laboratorio saranno l’osservazione e la distanza: ti avvicinerai alle storie da leggere e cercherai di scrivere le tue con questi presupposti.
La prima cosa che dovrai fare, poi, sarà individuare una voce che possa essere percepita come nuova, e dunque autentica, che prenda le distanze da voci e situazioni già sentite. Perché l’amore e la sofferenza che spesso ne deriva sono concetti universali, e di per sé sono luoghi comuni della letteratura: è come parlare di vita e morte – a fare la differenza non è il tema, ma il modo in cui lo si racconta.
Uno dei tranelli più facili in cui cadere è quello del linguaggio: è facile perdersi in frasi fatte e logore, come se si potesse raccontare l’amore dicendo sempre la stessa cosa. Non è questa la regola: ci sono tanti modi di parlare d’amore quante le voci e i sentimenti di chi le scrive (e le ha vissute), e la maggior parte di esse non sono affatto banali.
Scrivere d’amore ha anche a che fare con la consapevolezza e, in larga parte, con la gestione della verità. Ha a che fare con le scelte, con le svolte, con le parole più esatte per definire un sentimento. Ha a che fare con il tempo sentimentale, inteso come distanza: quanto bisogna essere lontani da una ferita per poter parlare del dolore senza più soffrire (e quindi, poterne scrivere)? Può una cicatrice essere utile?

Forse hai già scritto un romanzo o un racconto d’amore, oppure vorresti farlo ma sei ancora fermo alla tua prima idea o a una bozza. Bene, questo corso è il punto giusto da cui ricominciare tutto da capo, o ripensare a quello che hai già abbozzato. Prima dell’inizio del corso tutti dovranno inviare una lettera d’amore di due cartelle (cioè 3.600 caratteri, spazi inclusi). In questa lettera dovrai raccontare la storia d’amore che stai scrivendo (o che vorresti scrivere). La lettera sarà la miccia, il colpo di fulmine da cui partire per questo intenso viaggio sentimentale. Lezione dopo lezione, lavorerai sul tuo testo e alla fine avrai scritto l’incipit, la sinossi, e un capitolo del romanzo o un racconto di circa 20.000 battute.

 QUANDO

La seconda edizione comincia a settembre 2018 e dura tre mesi.

I know It’s OVERlove – Il mio romanzo in musica

I know It’s OVERlove
Giovedì 21 Giugno #lettidinotte #ov #vediallavoce #overlove

Parole in musica Tratte dal romanzo Overlove di Alessandra Minervini (Liberaria Editrice)

Voce: Alessandra Minervini, Giorgia Antonelli

Musica: Pierpaolo Guaragno

Il Romanzo «Non esiste un motivo per amare. L’unico motivo dell’amore è l’amore». «Per questo smette». All’inizio del romanzo la protagonista, Anna, dice “Basta”. Lasciare Carmine è una delle prove d’amore più oneste che lei possa compiere. Non è tanto una separazione, che mentalmente non avverrà mai, quanto un abbandono. In apparenza sembra che la scelta sia per salvare se stessa: “Quando si fa schifo bisogna stare da soli”. In realtà, andando avanti, le scelte dell’uno e dell’altra mostrano che ci si può lasciare non per salvare se stessi ma per salvare il proprio amore. L’amore, nel romanzo è così, non corrisponde necessariamente ad aver trovato la soluzione a tutto. Anna vive un amore troppo grande, più grande del contesto a cui appartiene, più grande anche di se stessa al punto che, non riuscendo a superare i propri limiti, molla. La storia con Carmine diventa una rinuncia invece che una salvezza. Overlove è un amore che non salva nessuno se non l’amore stesso.

“Mesi prima Anna e Carmine erano distesi sul letto di un albergo di Lugano, dove Carmine aveva suonato in unplugged all’auditorium. Poca gente, come al solito, molte recensioni. Anna l’aveva seguito per mancanza. Il suo corpo nudo entrava e usciva dalla bocca di Carmine con la stessa leggera musicalità delle note. Lui aveva tenuto i vestiti e gli occhiali, non li levava mai, per via degli occhi svergognati. Ogni tanto spostava l’asta della montatura con l’indice per non ungere le lenti. C’era la musica e poi Anna; Anna e poi Overlove. Lei gli aveva chiesto: «Cosa vuol dire Overlove?» E lui aveva risposto: «Non abbastanza, quindi troppo. Troppo amore non è abbastanza amore». Anna aveva deglutito, allargando le pupille e poi, prendendo coraggio, gli aveva chiesto: «Ma sei sicuro che la gente lo capirà?» «Non m’interessa», e poi: «Della gente non m’interessa».”

Una storia tutta per sé alla libreria Il Ghigno, sabato 12 maggio

Una storia tutta per sé: come raccontare se stessi ed essere felici

Laboratorio intensivo di scrittura autobiografica

Molfetta, Libreria il Ghigno, sabato 12 maggio dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.30

IL CORSO

Ogni storia dentro di sé contiene altre (micro)storie. Da dove vengono? Quante sono? Questo corso aiuta chi scrive, chi vuole scrivere o anche solo chi ama la lettura a scoprire il percorso più adatto per scrivere una storia tutta per sé.

Durante il laboratorio si impara a scrivere una storia tutta per sé. Al termine  della prima parte del corso (11 novembre) la docente assegnerà la scrittura di un testo (racconto, idea, incipit) che poi verrà letto, corretto e revisionato dalla docente durante la seconda parte del corso (18 novembre). Tutti i testi non dovranno superare le 5400 battute spazi inclusi.

Il laboratorio è adatto sia a chi ha già scritto una storia, a chi la sta scrivendo e a chi non trova il tempo e il coraggio di scriverla. Quel tempo è arrivato.

Alcuni  argomenti trattati:

  1. I CINQUE SENSI: Come usare i nostri sensi per scrivere
  2. UNA STORIA TUTTA PER SÉ: Come allenare lo sguardo narrativo attraverso l’osservazione dei propri ricordi
  3. CARO DIARIO, TI SCRIVO: Come scrivere un diario letterario
  4. DIRE LA VERITÀ, MENTENDO: Imparare a scrivere un racconto (auto)biografico

DICONO DI “UNA STORIA TUTTA PER SÉ”

“Qui è nata la mia storia, quella storia tutta per me che mi rimbalzava nella testa da anni e anni e che non avevo il coraggio di scrivere.” Bianca

Ho alzato lo sguardo dalla mia storia personale e mi sono anche molto divertita, perché ogni lezione era un po’ come una festa, piena di sorprese. Insomma, un appuntamento prezioso a cui non sono mai mancata”. Anna Rita

“Non solo le lezioni, i libri, gli esercizi o gli scambi di pensiero ma soprattutto il suo cuore sono riusciti a darmi la forza per prendere in mano la mia storia e condurla verso i primi passi”. Ilaria

Una storia tutta per sé – Ph8 La salute è contagiosa

Grazie allo staff del reparto di Ematologia dell’ Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” – Bari e all’associazione PH8 – La Salute è Contagiosa riprende “Una storia tutta per sé” dedicata ai pazienti dell’oncologico. Non vedo l’ora di ricominciare, immaginando già un libro che raccolga tutte queste storie.
Il corso sarà rivolto ai pazienti dell’Istituto Oncologico Giovanni Paolo II di Bari per un massimo di 15 partecipanti.
Il costo del corso sarà interamente sostenuto dall’Associazione PH8.
INFO. 338.7019516
ph8salute@gmail.com

Una storia tutta per sé – Bari 17 e 18 Marzo 2018

Ogni storia dentro di sé contiene altre (micro)storie. Da dove vengono? Quante sono? Questo corso aiuta chi scrive, chi vuole scrivere o anche solo chi ama la lettura a scoprire il percorso più adatto per scrivere una storia tutta per sé.

Il laboratorio è adatto sia a chi ha già scritto una storia, a chi la sta scrivendo e a chi non trova il tempo e il coraggio di scriverla. Quel tempo è arrivato. Sabato 17 e domenica 18 marzo, ci vediamo da Liberaria Editrice a Bari.

DICONO DI “UNA STORIA TUTTA PER SÉ”
“Qui è nata la mia storia, quella storia tutta per me che mi rimbalzava nella testa da anni e anni e che non avevo il coraggio di scrivere.” Bianca
Ho alzato lo sguardo dalla mia storia personale e mi sono anche molto divertita, perché ogni lezione era un po’ come una festa, piena di sorprese. Insomma, un appuntamento prezioso a cui non sono mai mancata”. Anna Rita
“Non solo le lezioni, i libri, gli esercizi o gli scambi di pensiero ma soprattutto il suo cuore sono riusciti a darmi la forza per prendere in mano la mia storia e condurla verso i primi passi”. Ilaria

Ritratto di signore: Jane Austen – Giovedì 11 gennaio – Libreria Campus

L’ultimo appuntamento con la prima edizione di “Ritratto di signore” è dedicato alla scrittrice inglese Jane Austen di cui vi racconterò la storia attraverso le sei protagoniste dei suoi romanzi.

Di lei Virginia Woolf ha scritto: “Conosceva esattamente le sue capacità e quali temi vi si addicessero per poterli trattare come deve uno scrittore che mira alto. C’erano impressioni che restavano fuori del suo territorio; emozioni che nessuno sforzo o artificio le sue risorse avrebbero potuto coprire. Per esempio, non era in grado di far parlare con entusiasmo una ragazza di argomenti politici o religiosi. Non era in grado di aprirsi con partecipazione totale a un momento romantico. Usava ogni mezzo per evitare scene di passione. Si rivolgeva alla natura in un modo obliquo, tutto suo. Sa descrivere una notte bellissima senza nominare una volta la luna. Nonostante questo, quando leggiamo le poche frasi formali sulla “brillantezza di una notte senza nubi e il contrasto creato dalle ombre profonde degli alberi”, la notte diventa all’improvviso “solenne, e pacifica, e splendida” così come, con semplicità, lei la definisce“.

L’incontro ha un costo di 5 euro inclusivo di un calice di vino (In collaborazione con Vineria Est) e di un piccolo rinfresco. Per info e prenotazioni scrivete a info@alessandraminervini.info

DOVE: Libreria Campus Bari, via Toma 76/78
QUANDO: Giovedì 11 gennaio alle ore 19.00

ASTROLIBRI – Laboratorio di scrittura e di lettura con i Pianeti e lo Zodiaco

ASTROLIBRI

 Consigli di scrittura e di lettura con i pianeti e le stelle

A cura di

Francesco Astore e Alessandra Minervini

“Astrolibri” è un laboratorio di scrittura creativa e di lettura astrologica che racconta un libro e uno scrittore (diversi) attraverso le loro parole, episodi biografici, i loro temi astrali e segni zodiacali. Tutti gli incontri saranno coordinati e guidati da Alessandra Minervini (scrittrice) e Francesco Astore (astrologo). Lo scopo del laboratorio è rileggere insieme grandi classici della letteratura per analizzarne sfumature letterarie, indicazioni di stile, trarne lezioni di scrittura e soprattutto scoprire come lo Zodiaco dei dodici segni e il tema natale possano aver influenzato dinamiche letterarie e talento. Questo lavoro sarà svolto sia intorno all’opera/vita degli autori scelti che su uno dei loro romanzi più noti anche per conoscere corrispondenze astrali tra i personaggi d’invenzione, protagonisti dei romanzi rintracciandone il riflesso nell’Oroscopo degli scrittori.

Tutti gli incontri si terranno a Bari in via Carulli 72 – Dalle 18.30 alle 20.30

COSTI: Costo per incontro singolo: 20,00

INFO: info@alessandraminervini.info

  1. 19 marzo – Virginia Woolf, “Orlando”. Tema letterario: il doppio, la scrittura del sé, la finzione letteraria. Tema astrologico: Lettura dell’oroscopo dell’autrice, Acquario ascendente Gemelli, rispettivamente segni dell’elusione e della maschera, entrambi segni della messa in scena sul teatro del mondo.
  2. 26 marzo – Gabriel Garcia Marquez, “Dell’amore e altri demoni”. Tema letterario: realismo magico, personaggi eterni. Tema astrologico: Lettura dell’oroscopo del romanziere, Pesci ascendente Toro, i due segni della fantasia e dell’aderenza alla realtà, della ricerca dell’edonismo, dell’amore come nutrimento indispensabile dell’Io.
  3. 19 aprile – Fedor Dostoevskij, “Memorie dal sottosuolo”. Tema letterario: il male nella letteratura, il conflitto narrativo. Tema Astrologico: Lettura del quadro astrale del romanziere, Scorpione ascendente Sagittario, eversione e mistero, visceralità e scoperta dell’ignoto, segni entrambi della sfida al pericolo e del brivido dell’avventura.
  4. 27 aprile – Milan Kundera, “L’insostenibile leggerezza dell’essere”. Tema letterario: come incrociare la storia con la Storia, scrittura sentimentale. Tema astrologico Ariete (ignota l’ora). Slancio primario, individualismo, coraggio, spirito passionale e travolgente, voglia di sentirsi inserito nel flusso del Tempo, di essere protagonisti.
  5. 22 maggio – Austen/Dickinson, “Orgoglio e pregiudizio”, “Liriche”. Tema letterario: la scrittura femminile. Tema astrologico: entrambe autrici del Sagittario, segno che manifesta un’anima femminile poetico – alternativa, che dà voce a contenuti di accoglienza, ospitalità, senso del materno.
  6. 1 giugno – Dino Buzzati, “Un amore”. Tema Letterario: Strutture narrative e costruzione di senso. Tema astrologico: l’alterità e la dialettica con il prossimo.

ALL YOU CAN READ – Schede di lettura in promozione

ALL YOU CAN READ – Valutazione manoscritti in offerta per un mese

La scheda di valutazione è uno strumento che fornisco agli autori con i seguenti obiettivi:

1. analisi approfondita del manoscritto (storia, trama, mondo narrativo, personaggi)

2. analisi critica dello stile, della voce, della lingua dell’autrice

3. giudizio accurato sulle questioni strutturali del romanzo

4. giudizio schietto e indipendente sulle eventuali modifiche da effettuare

5. indicazioni specifiche sulla collocazione editoriale del romanzo: case editrici, agenti, self publishing

La scheda non comprende servizio di correzione bozze ed editing, servizi di promozione o di agenzia, stesura della sinossi o tutoraggio face to face. Sono servizi con costi a parte. La scheda è composta da un minimo di due a un massimo di quattro cartelle dattiloscritte.

Questo lavoro normalmente costa tra gli 80 e i 200 euro a seconda del manoscritto, della complessità di lettura e della profondità dell’analisi.

#allyoucanread è una promozione con la quale la scheda di valutazione costa molto meno ma solo se il manoscritto viene inviato alla mia casella di posta elettronica nel seguente periodo: dal 20 dicembre 2017 al 20 gennaio 2018. L’offerta è valida anche per case editrici, agenzie letterarie e liberi professionisti editoriali (con un massimo di 3 manoscritti a testa).

I costi sono i seguenti:

  • 40 euro per un manoscritto (romanzo o racconti) entro le 120.000 battute (spazi inclusi)
  • 50 euro per un manoscritto (romanzo o racconti) da 121.000 battute a 280.000
  • 60 euro per un manoscritto (romanzo o racconti) da 281.000 battute in poi
  • Se non si fornisce il manoscritto stampato e spedito il prezzo della scheda avrà una maggiorazione tra i 5.00 e 8.00 euro

Una storia tutta per sé alla libreria Il Ghigno, 11/18 Novembre

Una storia tutta per sé: come raccontare se stessi ed essere felici

Laboratorio intensivo di scrittura autobiografica

Molfetta, Libreria il Ghigno, sabato 11 novembre dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.30

Molfetta, Libreria il Ghigno, sabato 18 novembre dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.30

IL CORSO

Ogni storia dentro di sé contiene altre (micro)storie. Da dove vengono? Quante sono? Questo corso aiuta chi scrive, chi vuole scrivere o anche solo chi ama la lettura a scoprire il percorso più adatto per scrivere una storia tutta per sé.

Durante il laboratorio si impara a scrivere una storia tutta per sé. Al termine  della prima parte del corso (11 novembre) la docente assegnerà la scrittura di un testo (racconto, idea, incipit) che poi verrà letto, corretto e revisionato dalla docente durante la seconda parte del corso (18 novembre). Tutti i testi non dovranno superare le 7000 battute spazi inclusi.

Il laboratorio è adatto sia a chi ha già scritto una storia, a chi la sta scrivendo e a chi non trova il tempo e il coraggio di scriverla. Quel tempo è arrivato.

Alcuni  argomenti trattati:

  1. I CINQUE SENSI: Come usare i nostri sensi per scrivere
  2. UNA STORIA TUTTA PER SÉ: Come allenare lo sguardo narrativo attraverso l’osservazione dei propri ricordi
  3. CARO DIARIO, TI SCRIVO: Come scrivere un diario letterario
  4. DIRE LA VERITÀ, MENTENDO: Imparare a scrivere un racconto (auto)biografico

DOCENTE

Alessandra Minervini è nata a Bari, dove ora vive. Si è diplomata alla Scuola Holden nel 2015 e da allora collabora come consulente e docente dei corsi esterni. Lavora come editor freelance, occupandosi principalmente di esordienti e scouting. Suoi racconti sono apparsi su riviste tra cui «Colla», «EFFE», «Cadillac». Il suo sito è www.alessandraminervini.info. A novembre 2016 ha pubblicato il suo primo romanzo, Overlove (LiberAria)

DICONO DI “UNA STORIA TUTTA PER SÉ”

“Qui è nata la mia storia, quella storia tutta per me che mi rimbalzava nella testa da anni e anni e che non avevo il coraggio di scrivere.” Bianca

Ho alzato lo sguardo dalla mia storia personale e mi sono anche molto divertita, perché ogni lezione era un po’ come una festa, piena di sorprese. Insomma, un appuntamento prezioso a cui non sono mai mancata”. Anna Rita

“Non solo le lezioni, i libri, gli esercizi o gli scambi di pensiero ma soprattutto il suo cuore sono riusciti a darmi la forza per prendere in mano la mia storia e condurla verso i primi passi”. Ilaria

Iscriviti alla newsletter!

Iscriviti alla mia newsletter per ricevere aggiornamenti, inviti ad eventi e notizie sui corsi di scrittura.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi