. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

La vita inedita di una scrittrice #16

By alessandra vitainedita

Questa mattina da un taglio della finestra, mi sono accorta del sole. Ho visto che c’era, dopo parecchie settimane. Ho tirato su la tapparella ma la corda che fa da traino si è bloccata e il sole non è entrato nella stanza, solo dalla fessura. Ho lavorato nello studio, nel corso della giornata ho parlato con otto persone diverse senza poterne guardare in faccia nemmeno una.  Un po’ come la persiana con il sole.

(Foto presa da qui).

Dieci motivi per NON LEGGERE #ov su Giuditta Legge

By alessandra RASSEGNA STAMPA
  1. Per non ritrovarsi tra i piedi Blondie e Bowie. “B&B erano giovani a tutti i costi, con le loro canottiere a righe, con i pantaloncini strappati sul culo e con le scarpe di tela. Rosa lui, azzurre lei. Se le scambiavano. Avevano lo stesso piede, la stessa terra sotto i piedi. Era questo che li aveva uniti, come prima cosa. Non erano antipatici. Erano ricchi. Privi di sfumature. Provavano dei sentimenti, ma non moltissimi”.

CONTINUA QUI.

#ov su “Vita da editor”

By alessandra RASSEGNA STAMPA

Il titolo LiberAria più venduto del 2016 è un esordio femminile a cui tengo particolarmente: Overlove, di Alessandra Minervini. Il romanzo, pubblicato a novembre nella collana Penne, è andato in ristampa a sole due settimane dall’uscita, e per questo ringrazio i molti lettori che l’hanno amato, ritrovando se stessi.

CONTINUA QUI

#ov su “Il Lunedì dei libri”

By alessandra RASSEGNA STAMPA

Attutire il colpo causato dalla fine di una relazione non è mai facile. Perché a volte le relazioni finiscono. Perché? Per i più svariati motivi, anche per il troppo amore. In inglese definirebbero questo fenomeno con overlove, parola che dà il titolo al romanzo d’esordio di Alessandra Minevini (edito da LiberAria) e che, semanticamente, racchiude in sé l’immagine di qualcosa che trasborda, che va oltre.

CONTINUA QUI

Anteprima di #ov su Nazione Indiana

By alessandra RASSEGNA STAMPA

A Taranto la luce naturale era scomparsa, offuscata dalle ombre dei palazzi, delle macchine, delle pietre. Molte pietre. Una sull’altra. Le vedevo ovunque. Arrivavano fino al cielo. Pietre al posto di nuvole, una prospettiva celeste all’incontrario. Il punto più alto della città era il punto più basso dell’umanità. Il fumo rosso che accomuna e livella.

CONTINUA QUI

#ov su “Letteratitudine”

By alessandra RASSEGNA STAMPA

Overlove è un romanzo di non-amore. La storia di Anna e Carmine è tutt’altro che romantica. Se posso azzardare una definizione, forse quella che potrebbe descrivere il mio romanzo è thriller sentimentale. Non si sa fino alla fine cosa succederà e come e se succederà. Se l’abbandono si trasforma in libertà o giace come maceria. Volevo raccontare la dissipazione di  un sentimento, il suo fallimento e per farlo non ho indugiato in alcun sentimentalismo. La storia comincia con un gesto netto, chiaro che Anna compie nei confronti di Carmine.

CONTINUA QUI

La vita inedita di una scrittrice #15

Questo inverno contiene più freddo di quanto io ne abbia mai avuto.

Nelle precedenti vite, ho trascorso cinque inverni a Siena, altrettanti a Torino, uno in Svizzera (non per intero, ma insomma mi è bastato); questo barese è l’inverno più freddo. Ma non il peggiore.

Questo gelo sta compiendo una selezione all’ingresso, vitale. Coordina le mie relazioni, ribattezzandole: sconsacra vecchi affetti. Diventa la misura delle cose, non più la distanza. Genera lastre di ghiaccio in superficie solo dove già esistevano sottotraccia. Scompone assenze, divora attrazioni.

Non ho mai sentito un freddo del genere, una consapevolezza non richiesta ma pertinente.

(Nella foto un insolito incipit)

#ov su Flanerì

By alessandra RASSEGNA STAMPA

A rendere prezioso Overlove, al di là della trama, sono le forme espressive in esso contenute e la sua struttura che ricorda quella del trattato. Per esempio, nei dialoghi che esplicano i titoli delle tre parti in cui è diviso il romanzo (“La mancanza di presente”, “La mancanza di passato”, “La mancanza di futuro”), l’amore viene sempre presentato come assenza: a parlare potrebbero essere i protagonisti o chiunque altro, dentro o fuori dal libro, conferendo una certa coralità all’esperienza amorosa. Ma cos’è esattamente Overlove? Amore in assenza? Eccesso di amore? Forse è il momento di addentrarsi nei retroscena.

CONTINUA QUI

#ov a Piedi Nudi

By alessandra RASSEGNA STAMPA

Il libro, ha rivelato Alessandra Minervini, nasce dal paradosso venutosi a creare nella sua vita lavorativa: aveva riscontrato, infatti, nel mondo della scrittura un discreto successo come editrice e cercatrice di storie senza, però, scrivere. Ed è, quindi, dall’ascolto delle narrazioni degli altri che è nato “Overlove”, storia d’amore di Anna e Carmine, entrambi personaggi ispirati alle letture preferite della scrittrice.

CONTINUA QUI 

L’intero romanzo, ambientato in Puglia, è attraversato dall’idea di bellezza, vista in tutte le sue forme, la quale viene messa in discussione per dimostrare ai lettori che a volte non basta, perché è finalizzata alla sola felicità di un momento.

CONTINUA QUI

#ov e le sue stesure su Cantiere di Scrittura

By alessandra RASSEGNA STAMPA
Quando ho fatto la sua conoscenza, Overlove era una ricerca, era quello che Alessandra Minervini stava cercando. 
C’erano passaggi oscuri, parti folgoranti, frasi pesanti, idee confuse e altre decisive. Ne parlavamo, con Alessandra, poi lei spariva per qualche tempo, e quando tornava Overlove era un’altra cosa. 
Faceva sempre così, rimetteva tutto in discussione, anche quello che funzionava, quello che suonava bene, quello che non c’era motivo di toccare, lei lo rimaneggiava.

CONTINUA QUI

Iscriviti alla newsletter!

Iscriviti alla mia newsletter per ricevere aggiornamenti, inviti ad eventi e notizie sui corsi di scrittura.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi